I materiali riassorbibili (filler riassorbibili) per degradazione sono i materiali più sicuri, perché vengono completamente “digeriti” dal nostro organismo in pochi mesi.

  1. I vantaggi
  2. Gli inconvenienti
  3. Link utili

I vantaggi

  • Il riassorbimento del prodotto è certamente un vantaggio: delle sostanze enzimatiche lo degradano, così che in circa sei mesi è quasi del tutto scomparso. I filler riassorbibili sono le sostanze più sicure dopo eventuali errori di applicazione, oppure quando il risultato non è gradito.
  • Un altro vantaggio è che si può modularne l’uso nel corso degli anni in funzione delle progressive necessità, sia in quantità, sia alle zone da trattare che cambiano con l’avanzare dell’età.

 

filler riassorbibili

Filler riassorbibili – Medicina Estetica

Gli inconvenienti

  • Il più importante è la durata troppo breve, da non trascurare, visto il costo piuttosto elevato di questi impianti;
  • La riduzione del volume iniettato è progressiva e, quindi, spesso si è costretti a sovra-correggere inizialmente, infatti, più passa il tempo e meno il risultato è soddisfacente.

I prodotti riassorbibili sono scarsamente efficaci:

  • Nel caso di depressioni cutanee troppo fibrose, come ad esempio le cicatrici, oppure come le rughe verticali profonde e strette del labbro superiore;
  • Nelle zone molto mobili come gli angoli della bocca, o la zona tra sopracciglia perché vengono spostate con facilità.

Se vuoi sapere di più sulla Medicina Estetica vedi anche:


 

Dott.ssa Roberta Antonutti - Medico Chirurgo

Dott.ssa Roberta Antonutti – Ghirurgia Generale – Ronchi dei Legionari (GO)

 

 

Tutte le informazioni e/o contenuti pubblicati nel sito della Dott.ssa Roberta Antonutti hanno puro scopo informativo e/o divulgativo. Le informazioni diffuse dal sito sono destinate ad incoraggiare, e non a sostituire, le relazioni esistenti tra paziente e medico e tra medico specialista e medico di medicina generale.